Cibo e ambiente: Eco Food – Sostenibilità ambientale in America Latina

Oggi si è svolto il quinto incontro del seminario “Ambiente 360″organizzato da noi della Run UniTO. L’incontro di oggi ha visto come ospite Pier Carlo Porporato del Centro Studi Italia-Cuba. Pier Carlo ha parlato della sua esperienza diretta di Eco Food e agricoltura sud americana, acquisita negli anni di cooperazione internazionale.

Il suo intervento cerca di sollecitare gli studenti alla comprensione di un fenomeno dannoso: l’alimentazione non naturale ha gli stessi danni dell’inquinamento atmosferico sulla salute dell’individuo. Molti dei prodotti che noi mangiamo provengono da coltivazioni con semi transgenici, ovvero geneticamente modificati. Questo tipo di commercio e di coltivazione ha afflitto anche un’area come l’America Latina, sostituendo quasi completamente l’agricoltura ecologica molto impattante sul PIL di quei paesi prima dei trattati vincolanti. L’America Latina già negli anni precedenti ha visto molti danni alle sue coltivazioni causati da fenomeni atmosferici strettamente collegati al cambiamento climatico. Un altro fenomeno che ha inciso molto sull’ecosistema di quei paesi è la deforestazione. Molte associazioni di agricoltori hanno cercato di bloccare il fenomeno al fine di limitare i danni dei cambiamenti climatici, ma sembra che la politica locale agisca poco su questo tema.

Qui di seguito invece il video “Amazzonia , deforestazione made in italy” realizzato da Teleambiente Channel, mostrato dal secondo relatore Maurizio di Architettura senza frontiere. Il video si sofferma sul documentario girato da Francesco de Augustinis, di cui è possibile vedere un piccolo trailer sul sito ufficiale di “Deforestazione made in italy”.

Maurizio Pioletti e la sua collega Claudia Azzolin parlano inoltre della situazione brasiliana. Il paese aveva già conosciuto in passato deforestazioni e danni nei confronti dell’ambiente, e la congiuntura politico economica attuale sembra continuare in quella direzione. Le politiche di deforestazione del presidente Jair Bolsonaro sta infatti creando ulteriori danni all’ambiente e alla già martoriata foresta amazzonica.

Ringraziamo i relatori per la loro disponibilità e ci vediamo venerdì 13 dicembre dalle 10 alle 13 in aula H3. Grazie a tutti per la partecipazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *